Endodonzia e Conservativa

ll trattamento endodontico consiste nell’asporto della polpa del dente contenuta nella camera pulpare e nei canali radicolari, sostituendola con un materiale inerte, dopo un’attenta sagomatura – detersione dello spazio endocanalare. L’otturazione delle radici dei denti, dopo trattamento delle stesse con strumenti dedicati e disinfettanti, viene effettuata con materiali biocompatibili come guttaperca e cemento. Un’ottima pulizia dei canali radicolari fa si che questo riempimento blocchi ogni passaggio ai batteri, favorendo la guarigione dell’elemento dentario. Una ricostruzione ermetica del dente farà poi in modo che non si verifichino altri attacchi batterici in futuro.

Endodonzia Latina: la devitalizzazione

La Terapia Enododontica viene detta devitalizzazione quando si interviene su un dente con polpa ancora “viva”. Un evento patogeno (carie o trauma dentale) puo’ causare un’ alterazione irreversibile del tessuto pulpare, provocando l’infiammazione della polpa. In questo caso i sintomi presenti possono essere: dolore acuto, dente pulsante, aumento del dolore quando si è stesi, in particolare durante il sonno, sensazione di dolore estesa anche ai denti contigui, ipersensibilità a freddo e caldo. E’ necessario in questo caso procedere ad eliminare la polpa ed il materiale organico all’interno delle radici del dente e della camera pulpare, consentendo la disinfezione e la sigillatura degli spazi endodontici.
Endodonzia: perché la terapia endodontica?

I motivi alla base dell’esecuzione di una Terapia Enododontica possono essere molteplici. Ne elenchiamo alcuni:

  • in presenza di una carie profonda che si spinge fino alla polpa. in questo caso il paziente può percepire un dolore abbastanza forte e l’unico modo per eliminarlo è la devitalizzazione del dente stesso;
  • in presenza di lesioni endodontiche (es:granulomi) all’apice di un dente, causate da una carie o da una cura canalare non corretta;
  • in presenza di denti che devono essere separati o ai quali deve essere asportata una radice;
  • a causa di una notevole sensibilità dentale (ad esempio agli stimoli termici), dovuta ad esempio ad uno stato avanzato di erosione o abrasione dei tessuti duri dentari.

La finalità dell’Odontoiatria Conservativa è mantenere (conservare) i denti fratturati o i denti aggrediti dalla carie: prima di tutto viene eliminato il tessuto cariato, poi viene  ripristinata la forma e la funzione del dente.

La carie è una malattia infettiva che colpisce i tessuti duri del dente (smalto e dentina) creando dei veri e propri “buchi”. Come si forma la carie? Nella cavità orale sono normalmente presenti dei batteri: alcuni di questi batteri, in presenza di particolari condizioni (elevate quantità di zuccheri), possono provocare delle “cavità” nei nostri denti. Il consumo abituale di alimenti zuccherati, può favorire la riproduzione dei batteri della carie e degli acidi responsabili dei temutissimi “buchi” ai denti. Vincere la guerra contro la carie è possibile! Se la carie viene trattata in tempo, recuperare il dente è facile e veloce.

Lo staff clinico di Smile Care consiglia:
Manovre di igiene orale domiciliare (spazzolino, filo interdentale…) dopo ogni pasto, affinché i batteri non abbiano tempo di danneggiare il dente; visite periodiche di controllo per individuare eventuali stadi iniziali di lesioni curiose. Noi crediamo nella prevenzione: è possibile recuperare i denti con terapie facili e veloci senza correre il rischio di doverli perdere per carie scoperte in ritardo! Se i denti cariati sono eccessivamente trascurati, poterebbero non essere recuperati: in questo caso l’estrazione del dente è l’unica via per evitare dolori ed ascessi.

Contattaci per richiedere subito un consulto presso il nostro Centro!